Facebook Twitter Gplus LinkedIn YouTube E-mail RSS
Home editoriali il nero non lo metti con tutto
formats

il nero non lo metti con tutto

Pubblicato il 13 luglio 2012, da in editoriali.

Se è vero, come è vero, che i primi primati siano comparsi in Africa, piaccia o non piaccia siamo tutti negri. Quindi con buona pace della Bossi-Fini, se esistiamo è grazie ad un grosso flusso migratorio che dall’Africa si è sparso sul resto del globo. Allora il nero come ha fatto a diventare bianco? A sbiancarsi? Quando gli emigranti provenienti dal continente cosiddetto nero sono arrivati in Europa, risparmiando i soldi del barcone, perché l’Europa era ancora attaccata all’Africa e non essendo frammezzata dai mari, era pedonabile e duty free, avranno incontrato qualche antenato di Calderoli e Borghezio, e si saranno messi paura. Come l’hanno visti sono sbiancati! E così sono rimasti, nei millenni a venire e nei secoli dei secoli. Per capire la negritudine però, bisognerebbe, anzitutto, comprendere la bianchitudine. Lo studio del fenomeno suggerisce due ipotesi. La prima è una congettura secondo cui i bianchi sarebbero dei neri sotto mentite spoglie, ossia degli albini negri! La seconda, e più accreditata teoria, fonda il principio della “bianchitudine” sul sole, nel senso che più vai al nord e più ti sbianchi, perché da quelle parti il sole è pressoché inesistente. Non c’è! Infatti che succede come spunta uno spicchio di sole? T’abbronzi, diventi nero e ritorni alle origini, compreso nazi-Borghezio e tutto il parentame. C’avete capito qualcosa? Michael Jackson, sicuramente, non c’aveva capito ‘na mazza.

 

Pin It
 

Una risposta

  1. rico

    la solita storia dei neri e dei bianchi razzisti… ma fatela finita… siamo in un villaggio globale… ci si sposta e ogni mondo è paese, se dall’ Italia vado a vivere in Congo mi dovrò di certo adeguare alle abitudini del posto senza lamentarmi o altro.

    Saluti, alla prossima

Tu devi essere loggato per scrivere un commento

credit
© blog... di scarsa utilità sociale