Facebook Twitter Gplus LinkedIn YouTube E-mail RSS
Home editoriali Alcoa o Alcova?
formats

Alcoa o Alcova?

Alluminio, Panettoni, Ceramiche

Le aziende falliscono, schiacciate dal peso dello stato. Lo stato rallenta per inseguire gli altri stati che si allontanano, buffo vero? Va di moda salire più in alto possibile, ultimamente.

Le stesse persone che, per una vita, sono state “Più in basso non si può” o “Tutti giù per terra” o “In fondo al mar” Mar di cosa lo sappiamo tutti, posti in basso, certo, lontani dai blitz della GdF a Cortina, ma posti ben più dignitosi di chi frega milioni solo perché l’occasione fa l’uomo ladro… e la donna… insomma, si è capito, tanto,  poi, con l’occasione, le donne tornano a sfilare consumando il capitale su cui sono sedute, dilapidandolo come se non fosse il loro…

Ma altre donne, mamme, salgono sulle torri… forse perché lì sono più vicine ai piani alti che dovrebbero ascoltarle , ma, mentre le mamme e i papà stanno sul campanile o sotto terra, c’è chi dorme tranquillo tra quattro mura d’argento. Nel frattempo la qualità Italiana, quella dell’alluminio, viene meno.

Ieri ho letto “Alcoa” sui cerchioni di un autobus… gli stessi come quello in foto, quelli che vediamo brutti e sporchi che girano per le nostre città, ma che un tempo erano lucidi e orgogliosi di essere Italiani. Cerchioni di certo di qualità, perché fatti in Italia.

Oggi, 3 Novembre 2012, le unità di galvanostegia della fabbrica di Portovesme, in Sardegna, sono state spente.

E pensare che l’Ing Massimo Ippolito si era offerto di usare la sua tecnologia dell’Eolico d’alta quota KiteGen per abbattere i costi di produzione.

Suddetta tecnologia è in grado di soddisfare 100 volte il fabbisogno energetico dell’umanità, utilizzando le stesse aree deputate odiernamente alla produzione di energia.

Per difendere la qualità, non bisogna smettere di produrla.

Pin It
 

Una risposta

  1. Paola

    Bella chiosa!
    Lapalissiana!
    …….ma com’è che nessuno ci pensa?!!!!!!!

Tu devi essere loggato per scrivere un commento

credit
© blog... di scarsa utilità sociale