Facebook Twitter Gplus LinkedIn YouTube E-mail RSS
formats

Cyrano negro

Cirano-negro

GUARDA IL VIDEO

 

Ecco come replicherebbe un immaginario Cirano di Bergerac “nero” all’insulto “Sporco negro!” (profferito da uno dei tanti “Borghezio” in circolazione).

Sporco negro a me?! Che grande occasione ha perso. Poteva, volendo, fare dell’insulto un grande monumento scolpito con parole arroventate, dette piano, cesellate una per una, per trasformare il fiato in colpi di scalpello nel marmo avvelenato. Perché non si è sforzato di avvalersi di una terminologia che gli avrebbe, sicuramente, conferito una più decorosa immagine di se. Ecco, avrebbe potuto usare:

altre mille espressioni
se davvero voleva
con fare intelligente
rompermi i coglioni.

Poteva cominciare
con fare impersonale:
non ti posso vedere
nemmeno sul giornale!

Avrebbe potuto dirmi
con tono irriverente:
pure se ti lavi
risulti puzzolente
con te il sapone e’ vano
poiche’ l’olezzo tuo
si sente da lontano.

Indi affondare
un pò di più la lama
fotografo di fama:
se entri in una foto
rovini il panorama!

Finto bucolico:

tu vaghi nel deserto
solingo e affaticato
oh pastorello etiope
ma va’ mori’ ammazzato.

Telegrafico:

negro stop
quando te ne rivai stop
affanculo stop
al paese tuo stop
invece di star qui stop
in Italia stop
ai semafori stop
e agli stop. Stop!

Avrebbe potuto usare
per cuocermi a puntino
il fare milanese
di un leghista un po’ borghese:

cioe’ ragazzi, voglio dire
capisco la necessita’di un popolo oppresso
capisco il negro che vuole adare via dall’Africa
uno che vuole cercare la propria identita’
uno che vuole giustizia
uno che vuole liberta’
ma uno cazzo! Questi so’diventati una marea!!

Volendo si può essere ancora più realisti
usando le parole da veri enigmisti:

lo sai che l’anagramma
di negro e’ “rogne?”
le eviteresti tutte
tornando nelle fogne.

E osare ancora
e superar se stessi
di ghiaccio il cuore
e l’anima furente:

che nostalgia struggente
delle vittorie italiche
sul popolo eritreo
di quando a testa in giù
eravate un bel trofeo
tu pensa che fortuna
quando avevate il Ras
se un negro era anche ebreo
si risparmiava il gas.

E infine delirando
da naziskin convinto:

facemmo un grande errore
a preferir gli ebrei a quelli di colore
perché a pensarci bene
una volta acceso il forno
potevate benissimo fare da contorno!”

Ecco cosa avrebbe potuto dirmi
se davvero voleva almeno infastidirmi.
Ma giunto al fin della licenza io tocco
e dell’insulto da lui prodotto
a dire il ver io me ne fotto.

GUARDA IL VIDEO
Pin It
 

Tu devi essere loggato per scrivere un commento

credit
© blog... di scarsa utilità sociale